Associazione PRO bambini di Chernobyl

Associazione PRO bambini di Chernobyl del comune di Castiglione D'Adda

Competenze

La nostra associazione, realizza soggiorni terapeutici per i bambini bielorussi ancora residenti in territorio contaminato dalla centrale nucleare di Chernobyl.
Tutto è iniziato il 27 maggio 1995 quando arrivarono a Castiglione d’Adda 4 bambini in 3 famiglie del nostro comune, che aderendo all’iniziativa d’ospitalità promossa dal comitato di Montodine hanno dato il via a questa bellissima esperienza.
Durante le cinque settimane di permanenza di questi bambini, molte famiglie castiglionesi, manifestarono il desiderio di accogliere questi piccoli e così a maggio del 1996 invece di 4 arrivarono ben 43 bambini, con il Comitato Pro Bambini di Chernobyl del Comune di Castiglione d’Adda, formato dal sindaco Betti Tino, Don Pierluigi Leva, Carla e Anna Tarenzi.
Il Comitato è stato poi trasformato nel 2006 in associazione ONLUS e nel 2020 in ODV.
Lo scopo del soggiorno è quello di allontanare i bambini Bielorussi, dalla loro terra, infatti bastano pochi mesi di aria e cibo puliti per rafforzare la loro salute, accumulare anticorpi utili ad affrontare le radiazioni, riducendo così il rischio che siano colpiti da tumore alla tiroide o leucemia, è per questo che riteniamo il nostro progetto molto bello e importante e questo è l’unico modo per aiutarli. Ospitare questi bambini è un grande impegno, ma molte famiglie danno la loro disponibilità all’accoglienza e questo ci sprona a proseguire e anche se il motivo principale resta il soggiorno terapeutico, emergono importanti valori quali la solidarietà, l’accoglienza, l’educazione alla mondialità, che ci aiutano a crescere come persone e come famiglie.







Ultimo aggiornamento

22/11/2023, 15:17
Salta al contenuto principale